Il lato dolce della vita

Un ambiente dolce, non solo nel sapore, ma nell’atmosfera. La luce calda illumina la vetrina colma di paste, torte e salati. Dietro al bancone troviamo sorrisi e un buono odore di caffè. L’arredamento curato e accogliente. C’è armonia, c’è gusto. Non stiamo sognando siamo ad Arezzo! Benvenut* nella pasticceria e caffetteria di Catia, Il Lato Dolce.
Una giovane donna, gentile nel servizio, preparata nella cucina e accogliente con i suoi clienti. Dopo aver lavorato per anni fuori Arezzo, a dicembre ha cambiato lavoro ed ha aperto la sua attività: “Ho sempre avuto la passione per questo lavoro, così ho deciso di cambiare completamente la mia vita e mettermi in gioco. Il passo è stato più facile quando ho trovato questo posto. Appena sono entrata nel locale mi sono immaginata quello che sarebbe potuto diventare e mi sono detta che doveva essere mio.
Con la stessa dedizione e precisione di un pasticcere nel creare la sua torta perfetta, Catia inaugura il locale dei suoi sogni.
Maritozzi, sfogliatine cioccolato e pere, crema, cornetti al pistacchio, pasticcini, scendiletto con crema pasticcera, ciambelle, bomboloni e ancora pane e panini di produzione, pizzette, cioccolata artigianale. Impossibile scegliere. L’occhio vuole la sua parte, scorre curioso tutto il bancone, dolce e salato, poi nuovamente dolce. Non sa dove posare la sua attenzione, vorrebbe poter assaggiare tutto!
La mattina abbiamo un assortimento così vasto che non entra tutto in vetrina! Vogliamo poter far scegliere il nostro cliente e che sia soddisfatto della sua scelta. Mi fa piacere però che i nostri clienti tornano con la voglia di provare cose nuove. Scommetto che non avete mai assaggiato il cornetto in pasta di cacao farcito al caramello. È una delle nostre specialità!
Oltre alla sfilata di delizie presenti in vetrina, troviamo una selezione di vini e differenti tipologie di cioccolatini. Anche la caffetteria è pronta a sorprenderci! Tra le tante specialità da gustare troviamo il macchiatone di Enrico. Si perché ancora non ve l’ho detto, ma Catia ha uno staff con cui ha iniziato questa bellissima avventura. In particolare, dietro al bancone a seguire tutta la caffetteria potete trovare proprio lui, Enrico. Tanta esperienza, gentilezza e simpatia. Ed ecco che prepara il macchiatone, rigorosamente in tazza grande, caffè e latte. Mi chiede anche se lo preferisco di soia: “Stiamo attenti alle richieste dei nostri clienti. C’è chi preferisce il latte di soia o chi chiede quello senza lattosio. E non ci facciamo trovare impreparati. I nostri clienti devono uscire soddisfatti e con la voglia di tornare. Questo è quello che vogliamo.” Ci dice Enrico.

Volevo un posto dove ognuno potesse sentirsi rilassato, tranquillo, come a casa. Proprio seguendo questa logica ho studiato nei minimi dettagli anche l’arredamento, le luci e i colori. – Continua Catia – Inoltre, puntiamo molto sulla scelta delle materie prime, come gli aromi naturali, il miglior burro, la miglior panna. La differenza si sente! Al centro del nostro lavoro e dei nostri prodotti c’è la qualità.
Emozionata, un po’ stanca, ma piena di idee ed energia, Catia ha creduto in se stessa e nelle sue potenzialità, anche se la situazione intorno non era incoraggiante: “Adesso siamo solo all’inizio, ci stiamo facendo conoscere insieme ai nostri prodotti. Per Pasqua non mancheranno le colombe tradizionali e le uova di cioccolato. Ma i progetti futuri sono tanti. Con la bella stagione vorremmo organizzare degli apertivi all’aperto, promuovere la parte di cake design e sweet table con torte su ordinazioni e confettate.
Il lato dolce di Arezzo è servito… Correte a scoprirlo!

di GIULIA BASAGNI

Via Vittoria Veneto, 187/a
IG: @illatodolce.arezzo
FB: Il Lato Dolce Pasticceria

GIULIA BASAGNI

Avete presente la sensazione di un fiume in piena, che niente e nessuno è in grado di fermare?
Ecco questa sono io, Giulia Basagni, 29 anni, laureata in Comunicazione, media e giornalismo, piena di energia e vitalità.
Pronta ad accogliere ogni avventura a braccia aperte, curiosa, affascinata dai nuovi spazi e con gli occhi attenti a guardare oltre.

Post Correlati