Zenzero Fest: il nuovo appuntamento letterario
della città! WEARE e The Aretiner media partner dell'evento

COMUNICATO STAMPA – Giorgia Trasselli, Giovanni Di Salvo, Antonella Prenner, Antonio Fusco, Elisabetta Villaggio, Marco Vichi. Sono questi i “fantastici 6” protagonisti della prima edizione di Zenzero Fest, il nuovo salotto letterario pronto a presentarsi alla città. Tre appuntamenti a settembre e tre ad ottobre, rispettivamente nel Chiostro del Teatro Bicchieraia e nella sala conferenze della Biblioteca Città di Arezzo, per chiudere l’estate e salutare l’autunno con un buon libro.
Teatro, sport, storia, romanzo giallo, biografia, di questo si parlerà con gli autori ospiti di Zenzero Fest. A settembre, venerdì 9 Giorgia Trasselli, la tata di Casa Vianello e la Bice di Fosca Innocenti, parlerà della sua vita di attrice di teatro (e non solo) raccontata nel libro “Scusi, lei fa teatro?”. Sabato 10 sarà invece protagonista il mondo del calcio femminile con Giovanni Di Salvo e il suo “Azzurre”, una bella occasione per valorizzare uno sport che proprio ad Arezzo sta vivendo un momento magico. Domenica 11, Antonella Prenner presenterà il suo “Il canto di Messalina”, romanzo storico avvincente e intrigante nello sfondo della Roma imperiale dedicato alla vita dell’inquieta imperatrice moglie di Claudio. A fare da cornice alle presentazioni di settembre la mostra fotografica di Andrea Lisa Papini “ABITARE”, rassegna di scatti ispirati ai ritratti che la giovane artista interpreta superando la visione tradizionale per esprimerne una più aperta all’alterità, lavori che rappresentano l’essere umano come un soggetto multiforme dall’identità plurale, complessa e in continua trasformazione.
Ad ottobre, il primo appuntamento è venerdì 7 con Antonio Fusco e il suo ultimo romanzo “Io sono l’Indiano” con il quale l’autore inaugura una nuova serie incentrata sulla figura di Massimo Valeri, poliziotto acuto e indipendente. Sabato 8 sarà la volta di Elisabetta Villaggio e il suo “Fantozzi. Dietro le quinte” nel quale racconta la vita artistica e più intima del padre Paolo Villaggio. Zenzero Fest chiuderà la sua “prima” domenica 9 ottobre con Marco Vichi e il suo “Non tutto è perduto”, l’ultima indagine dell’amatissimo commissario Bordelli.
Tutti gli incontri si terrano a partire dalle 18:30 con ingresso per il pubblico libero e gratuito. E al termine dell’incontro il consueto firma copia.

Zenzero Fest è promosso da Officina Rilancio Arezzo e vede la collaborazione di Comune di Arezzo, Fondazione Guido d’Arezzo e Biblioteca Città di Arezzo, con il contributo di Banca di Anghiari e Stia – Credito Cooperativo, Agenzia Generale di Arezzo di Generali Italia S.p.a. via Guido Monaco 41, Officina dei Fiori; partner b&b Antiche Mura, Logge Vasari, La Lancia d’Oro, Cremeria Cecconi. Con il sostegno e la collaborazione organizzativa di Libreria Edison by Biblion.

Media partner WEARE e The Aretiner.

Zenzero Fest è presente sui social: Facebook: Zenzero Fest – Instagram: @zenzerofest

Post Correlati