Un omaggio al terroir del Valdarno

Il Borro, Tenuta vitivinicola toscana nel bacino del Valdarno Superiore, di proprietà di Ferruccio Ferragamo, fortemente vocata al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema e interamente biologica dal 2015, festeggia, con l’uscita dell’annata 2018, 20 vendemmie dalla nascita de Il Borro IGT Toscana, vino di punta dell’azienda divenuto negli anni un’icona riconosciuta per la sua eleganza e longevità che dall’annata 2015 ha ottenuto la certificazione biologica.

Tutto il processo di conversione verso un’agricoltura biologica ha preso avvio nel 2012, dopo un ciclo di anni che hanno visto il progressivo abbandono di concimi e pesticidi chimici, rendendo l’azienda agricola non solo biologica, ma anche promotrice della sostenibilità. Il Borro IGT Toscana ben rappresenta la storia e l’evoluzione non solo dell’azienda ma anche di un terroir unico: il Valdarno.
Un rosso monumentale per eleganza e potenza che nasce da una rigorosa selezione dei migliori grappoli e da un’attenta vinificazione in cantina. Un sapiente blend di Merlot, Cabernet Sauvignon e Syrah la cui maturazione avviene in barrique per 18 mesi e resta poi in cantina altri 8 mesi per l’ultimo affinamento in bottiglia che ne esprime la maggiore finezza.

Con il suo colore violaceo Il Borro IGT Toscana 2018 è un vino dal bouquet strutturato dagli intensi aromi di spezie, frutti rossi e sentori balsamici caratterizzato da una straordinaria armonia. In bocca morbido ed avvolgente, presenta una sapidità che emerge a poco a poco bilanciandosi perfettamente con il tannino elegante, permettendo di godere appieno la complessità aromatica di questo vino. Le note floreali percepite al naso ritornano al palato, dove si integrano ancora con note di sottobosco e sentori di spezie, che invitano ad un nuovo assaggio. Il finale è lungo, estremamente elegante e piacevole.

Il Borro 2018 è particolarmente adatto in abbinamento ai piatti della tradizione toscana a base di carne, crostini toscani, formaggi stagionati e affettati ma tuttavia ottimo per accompagnare anche secondi ben strutturati come brasati, guanciale brasato, cinghiale in umido, bistecca alla fiorentina.
Il Borro IGT Toscana 2018, flagship wine della tenuta – afferma Salvatore Ferragamo, responsabile dell’attività vitivinicola – non solo rappresenta la storia della nostra famiglia ma anche quella di un luogo speciale come Il Borro e del terroir unico del Valdarno. L’azienda ha da sempre una forte impronta innovatrice, vocata alla sperimentazione e alla sostenibilità. Quest’annata è caratterizzata da una finezza che stavamo cercando da tempo e che incarna l’impegno che dedichiamo al vino come mezzo per esprimere l’eccellenza del territorio. Il prossimo anno festeggeremo anche i 30 anni dell’azienda, che insieme a mio padre, i miei fratelli e un team straordinario ogni giorno portiamo avanti con dedizione, amore e forte senso di responsabilità”.

La Tenuta Il Borro è sempre visitabile grazie alle degustazioni guidate nei luoghi della produzione, un’occasione enoturistica unica per comprendere l’anima e lo spirito di una realtà autentica.

Per visitare la cantina Il Borro:
winetour@ilborro.it
Tel. +39 3486126868

ilborrowines.it | ilborrotoscana.com
IG | FB: @ilborrowines
IG | FB: @ilborro

Post Correlati