Parolæ, Parolæ, Parolæ Vol. #7

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica di etimologia femminista! Un focus su corpo e salute femminile: vi parliamo infatti di Mestruazioni, Endometriosi e Vulva.

Mestruazioni
Spesso nel linguaggio comune tendiamo a usare il termine “avere il ciclo”; in realtà ciclo mestruale e mestruazioni sono due cose ben diverse. Il ciclo mestruale è il periodo di tempo tra il primo giorno delle mestruazioni e il giorno prima di quelle successive; dura dai 21 ai 35 giorni, e conta quattro fasi: mestruale, follicolare, ovulatoria, luteale. Le mestruazioni consistono invece nelle perdite di sangue nella fase mestruale del ciclo, possono durare dai 3 ai 5 giorni, in maniera più o meno abbondante, e sono composte da cellule dell’endometrio (che in questa fase, in assenza di fecondazione, si sfalda), sangue e secrezioni vaginali.

Endometriosi
Malattia cronica, consistente nell’infiammazione benigna degli organi genitali femminili e del peritoneo pelvico, causata dalla presenza anomala di cellule endometriali. Dal punto di vista sanitario e culturale, la scarsa consapevolezza della malattia allunga i tempi di diagnosi, mediamente, di circa 7 anni. In Italia affligge il 10-15% delle donne in età riproduttiva. Una delle principali cause accreditate è il passaggio, causato dalle contrazioni uterine durante le mestruazioni, di frammenti di endometrio dall’utero nelle tube e nell’addome. I sintomi sono diversi: dolore mestruale, durante i rapporti sessuali, la minzione o la defecazione, talvolta con comparsa di sangue, episodi depressivi.
È causa di sub-fertilità o infertilità (nel 30-40% dei casi), l’impatto della malattia è alto ed è connesso alla riduzione della qualità della vita e ai costi medico-farmaco-sanitari.

Vulva
È l’insieme degli organi genitali esterni femminili e si estende dal pube all’ano; si differenzia così dalla parte interna degli stessi, ossia la vagina. Si divide nelle due grandi labbra, al di sotto delle quali si trovano le piccole labbra, che nelle loro estremità superiori si uniscono nel cappuccio del clitoride. Il clitoride è un piccolo organo erettile, una delle sedi legate al piacere sessuale nella donna; composto di un corpo e di un glande, esso misura circa 6 centimetri di lunghezza. All’interno delle piccole labbra si trova il vestibolo vulvare; al suo interno l’orifizio uretrale e quello vaginale, oltre a diverse ghiandole: di Skene, del Bartolini e vestibolari minori.

Fonti: Mestruazioni Senza Tabù, Ministero della Salute, Humanitas.

Vuoi scrivere per noi?
Contattaci sui nostri Social o alla mail info@colletivae.org

collettivae.org
IG: @collettivae
FB: Collettivae
info@collettivae.org

#parole #mestruazioni #endometriosi #vulva #femminismo #vocabolariofemminista #collettivae

Post Correlati