"Armati D'Amore": Raccolta fondi per
l'Entry Hub di Zahony
Anche WEARE tra i promotori dell'evento

Sabato 4 Giugno, dalle ore 16.00, presso il Parco di Villa Severi di Arezzo, si terrà “Armati D’Amore”, una giornata di raccolta fondi per un progetto di accoglienza a favore dei profughi in fuga dalla guerra gestito da CESVI Onlus – organizzata dalle Associazioni aretine Massimo Comune Denominatore, Centro Onda D’Urto, Arezzo Che Spacca, Men/Go Music Fest, con il sostegno di Comune di Arezzo, Comune di Bibbiena, Coob e il patrocinio della Provincia di Arezzo.

“Armati D’Amore” nasce dall’adesione delle associazioni organizzatrici all’iniziativa di CESVI Onlus che – in coordinamento con la municipalità di Záhony e World Center Kitchen – sta curando il primo Entry Point Hub sul confine tra Ucraina e Ungheria, in prossimità della stazione ferroviaria, diventata  ormai un punto critico di raccolta di persone in fuga dalla guerra.

L’obiettivo della giornata, oltre la raccolta fondi, sarà quello di fare arrivare un messaggio di unione e solidarietà a quelle persone che in questo momento ne hanno maggiormente bisogno, imparando ad andare oltre le differenze che normalmente ci separano. Da qui l’idea del nome “Armati D’Amore”, che
enfatizza l’ambivalenza nella lettura della stessa parola armati: le associazioni si armano delle loro capacità e competenze per invitare tutta la cittadinanza ad armarsi di ciò che può dare per raggiungere insieme l’obiettivo della solidarietà.

“Armati D’Amore” si svolgerà il 4 giugno, dalle ore 16.00, presso il parco di  Villa Severi con una raccolta fondi destinati all’iniziativa, coinvolgendo le tante realtà che hanno un impatto significativo sul territorio e che vanno a toccare temi quali accoglienza, inclusione, partecipazione e socialità, promuovendo con le loro diverse attività i diritti fondamentali di tutti gli esseri umani. Le varie realtà
che aderiranno potranno allestire uno spazio dove far conoscere la loro attività e nel contempo portare il loro contributo al successo della manifestazione, nelle modalità che preferiranno.

Inoltre, nell’area della manifestazione verrà ospitata la mostra “Against War – fotografi riuniti contro la guerra”, ideata in collaborazione con Luca “GuBac” Guidi di Arkadia, un’esposizione di dieci fotografie (realizzate da dieci tra fotografi e fotografe) messe in vendita, il cui ricavato andrà sempre alla causa.

Il cuore della giornata sarà il concerto che si terrà nella splendida cornice del Parco di Villa Severi e che vedrà alternarsi sul palco: i Maestro, elettronica e visual art per sfidare nuovi orizzonti creativi, i Sycamore Age, pionieri dell’etichetta Woodworm, e gli headliner SICK TAMBURO (ex Prozac+), scuderia di Tempesta Dischi, una band di livello riconosciuto per invogliare i cittadini a contribuire con maggior entusiasmo alla raccolta fondi.

Intorno al contesto sociale e musicale si andranno a creare anche altre situazioni per coinvolgere il settore dello sport: “Merenda tra Campioni” sarà l’iniziativa che si svolgerà dal primo pomeriggio, curata da Orgoglio Amaranto, Arezzo Calcio Femminile, C.N.G.E.I., Enzo Scartoni e Associazione Crescere, nella quale verranno ospitate le giocatrici dell’A.C.F. e calciatori di
spicco del panorama calcistico aretino, mentre si svolgeranno giochi, attività musicali ed una merenda per i giovanissimi sportivi della città.

Infine va ricordato che oltre i soggetti organizzatori e proponenti, l’intera giornata sarà realizzata anche grazie al sostegno e al partenariato di:
CGIL, CISL, UIL, Chimera Arcobaleno, Casentino Senza Frontiere, Pronto Donna, WEARE Lifestyle Magazine, Le Strade Del Vino, Associazione Italiana Sommelier, C.A.S. Villa Severi APS, Arkadia Collective Lab, Orgoglio Amaranto, Arezzo Calcio Femminile, Associazione Oltre il Muro, C.N.G.E.I. Sezione di Arezzo, Associazione Crescere, Cooperativa Futura, Autospurgo Ortiz, Hotel Minerva, Zero Spreco, Menchetti, Gianni Vasca Architetto e ARCI Arezzo.

Post Correlati