Uno spicchio di italianità

La cultura italiana si può descrivere come un insieme di tradizioni nate fortuitamente nel tempo; è lo specchio di un popolo che ha coltivato sapientemente i propri punti di forza. E sono entrate a far parte sicuramente di queste tradizioni la domenica, la pizza, la birra, gli amici e la convivialità intorno ad una tavola. Conoscere Francesco Pontieri ti fa riscoprire la vera cultura italiana, tipica di chi sa prendersi cura delle materie prime e con amore fa assaporare la propria storia anche agli altri. Di origini calabresi, in arte Zio Pepè, Francesco ha lavorato per molti ristoranti di lusso dove ha assaporato gli ingredienti di qualità, ma è grazie ad alcuni colleghi napoletani, durante un lavoro sul lago di Garda, che ha scoperto l’amore per la pizza. Negli anni successivi si è quindi impegnato a imparare ogni gesto, ogni piccolo dettaglio, ogni varietà perché in testa aveva già un’idea.
Dopo anni di sacrifici, con grande coraggio e dedizione, nel 2003 ha aperto il primo punto vendita ad Indicatore e da qui, insieme alla moglie Antonella, colonna portante del progetto, non si è fermato e ha deciso di aprire anche altri punti vendita ad Arezzo: dal 2009 uno in Via Romana e dal 2013 un ulteriore locale in via Fiorentina.

Il figlio Federico, osservando silenziosamente i gesti del padre, ben presto diventa una mano amica capace di supportarlo ed entra a pieno titolo a far parte dell’attività, mentre Francesco, grande amante delle sfide, decide di aprire un quarto punto vendita, in pieno centro storico, in via Cavour, inaugurato lo scorso 21 ottobre. Francesco, come molti altri locali della zona, si è attrezzato per far arrivare la sua pizza nelle case di tutti gli aretini, pensando anche ad asporto e delivery.
Non vi resta che provarlo e scoprire tutto il gusto italiano in uno spicchio di pizza!

di GIULIA MIGLIORI

Pizzeria Zio Pepé
Via Fiorentina 199 – Tel. 0575 984945
Via Romana 86 – Tel. 0575 942104
Via Cavour 6 – Tel. 0575 165 2970
FB: Pizzeria Zio Pepe Arezzo
IG: @ziopepearezzo

GIULIA MIGLIORI

Architetto per lavoro, pigra per passione. Mi piacciono i carboidrati, il vino e complicare le cose semplici. Amo l’inverno, il vintage e il libro sul comodino. La signora in giallo è il mio programma tv preferito. Mi annoio facilmente, mi appassiono a tutto e mi contraddico spesso.

Post Correlati