Per combattere il caldo estivo

Con l’arrivo dell’estate il desiderio di riposo e di godersi le lunghe serate estive diviene irrefrenabile! Dopo il risveglio primaverile della natura e dei nostri sensi ecco che arriva l’assopimento dovuto al caldo.
La canicola inizia a farsi sentire.
L’aria immobile.
L’umidità accentuata.
Le zanzare.
Il sudore al più piccolo movimento.
Il respiro che diviene affannoso.
L’inevitabile simbiosi con la nostra bottiglia d’acqua.
Sono tutti aspetti che accentuano in maniera smodata il nostro desiderio di refrigerio.
Pensiamo quindi al mare, ma è troppo lontano per usufruirne al termine della nostra giornata di lavoro…
Un’ottima soluzione per combattere il caldo estivo ce la regala a costo zero il nostro bellissimo territorio aretino, col Parco delle Foreste Casentinesi.
Immense faggete ci attendono con la loro ombra per darci un po’ di sollievo, facendoci ritrovare il piacere del cammino grazie alle temperature notevolmente più basse.
L’aria di montagna fa molto bene perché è più secca rispetto a quella della città.
Questo favorisce una minore concentrazione degli agenti inquinanti e degli acari.
Aspetto quest’ultimo importantissimo per gli asmatici.
Interessante per tutti gli appassionati di sport che mirano a migliorare le proprie prestazioni: la lieve rarefazione dell’aria già a soli 1200 mt (al Passo della Calla siamo già oltre questa altitudine) stimola una produzione maggiore di globuli rossi. Questo aumento favorisce la contrazione delle miofibrille grazie ad un apporto più elevato ai nostri muscoli del comburente energetico per eccellenza, l’ossigeno!
Vogliamo parlare poi del relax che il silenzio, i colori e i paesaggi ci trasmettono? Se poi ci aggiungiamo anche la produzione lieve ma costante di endorfine, serotonina e noradrenalina provenienti dal cammino… Ecco che abbiamo fatto il pieno di salute e benessere psicofisico!
Inevitabile che un terapista e guida escursionistica come me non vi proponga a questo punto un percorso semplicemente SPETTACOLARE!
Un grande classico dell’escursionismo aretino che vi consiglio di eseguire in notturna partendo al tramonto per godervi al meglio il fresco e l’aere stellato che si mostrerà ai vostri occhi una volta sopito il Sole…

Dal Passo della Calla al Monte Falco, fino al Monte Falterona.
Km: 10
Dislivello in salita: 500 mt
Difficoltà: E (Medio). Adatto a chiunque abbia una buona attitudine al cammino su sentieri sconnessi.
Descrizione e direzione del percorso: Lasciando l’auto al Passo della Calla basta seguire le indicazioni ben visibili per il Monte Falco e successivamente per il Monte Falterona. Al rientro si esegue lo stesso percorso. Ci sono brevissimi tratti con forti discese e sentieri in alcune parti sconnessi.
Abbigliamento e attrezzatura consigliata: Scarpe da trekking o da trail running con un buon grip. Bastoni da Trekking o da Nordic Walking. Viveri. Sul Monte Falterona può essere freddo, portarsi sempre nello zaino una maglietta di ricambio e una giacca a vento.

Filippo Perazzini
Massofisioterapista
Massaggiatore Sportivo
Istruttore WIB (Walk in Balance)
Nordic Walking Arezzo
Tel. 3347506829

FILIPPO PERAZZINI

Massofisioterapista, Massaggiatore Sportivo e Istruttore WIB (Walk in Balance). nordicwalkingarezzo.com

Post Correlati