Dalle sneakers ai set fotografici

Capita a volte che una foto o meglio una polaroid possa cambiare la tua vita, in meglio.
Questo è quello che è successo a Vanessa Berti, la modella aretina dai capelli rossi che ha letteralmente catturato i set fotografici.
Dalle copertine delle riviste a siti di abbigliamento, Vanessa è diventata un tutt’uno con la macchina fotografica: “Agli inizi non volevo fare la modella, non mi sentivo a mio agio nell’essere sempre truccata e sistemata adesso penso sia il lavoro più bello del mondo.
Come è iniziato il tuo percorso come modella?
«Tutto è cominciato quando avevo 15 anni, grazie a mia mamma. È stata lei ad inviare delle mie polaroid ad un’agenzia e­­­­­­ poi a portarmi a Firenze. Una volta scelta, l’agenzia mi ha mandata a Milano dove ho realizzato il mio primo book con cinque scatti, ognuno con un look e un’ambientazione diversa. Una volta realizzato il book è stata l’agenzia a pensare a tutto. Mi proponeva ai clienti e formava dei pacchetti ad hoc. Così ho iniziato a lavorare molto. Il mio primo servizio? A Roma, come hair model, ma mi sentivo imbranata e mi vergognavo.»
Come sei riuscita a mettere da parte la timidezza e a “rompere il ghiaccio”?
«Mi ha aiutato molto trasferirmi a Milano, posso dire che è stato il mio trampolino di lancio. Una grande agenzia mi aveva chiamato per lavorare e ho deciso di trasferirmi là. È stato in quel momento che ho iniziato a capire come fosse davvero il mondo della moda. Ho iniziato a fare casting molto più strutturati, dove ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con molte persone e conoscere altre modelle.»
Così tra le nottate passate in bianco prima di un lavoro e le grandi soddisfazioni, inizia per Vanessa un percorso importante, che la vede protagonista di molte campagne, uscite nei giornali, servizi da sposa. Con l’esperienza riesce a trovare il giusto approccio nei set fotografici e proprio per queste viene contattata da più fotografi, che ormai iniziano a conoscerla.
Vanessa spiega: “Se dicessi che non esistessero canoni precisi per fare la modella direi una bugia. È realmente necessario essere alte e toniche. Ma quello che ci tengo a dire è che non esiste un corso che ti insegna come comportarti su un set. Fare la modella è un mestiere che si impara lavorando, solo con l’esperienza si diventa capaci. All’inizio i fotografi ti aiutano nelle pose, ti fanno prendere confidenza con l’obiettivo, adesso invece è il contrario. Tu sai già come muoverti e il fotografo scatta.
Quando hai deciso di tornare ad Arezzo?
«Fare la modella non è un mestiere semplice. Può capitare che i clienti facciano dei commenti, a volte sei troppo magra, altre troppo grassa. Così dopo tre anni e mezzo ho deciso di tornare a casa mia. Arezzo è in una posizione strategica e riesco a muovermi bene da qua. Anche se lo ammetto, non mi è mai piaciuto lavorare in zona, ho sempre preferito lavorare fuori. Ma alla fine il bello di questo lavoro è che ti permette di viaggiare, vedere sempre posti diversi e conoscere persone diverse.»

Con il passare degli anni sono anche cambiati i servizi che ti vengono proposti?
«Certamente con gli anni cambiano anche le tipologie di scatti per cui vieni selezionata. In alcuni casi i clienti cercano persone più mature, sia perché sono più esperte nel set sia perché sponsorizzano meglio il brand. È anche vero che mi sono trovata a scattare con ragazze molto più giovani di me.»
Cosa consigli alle modelle “emergenti”?
«Questo non è un mondo per tutti, non si può fare tutti la modella. Oltre ai canoni che ricercano le agenzie, è molto importante avere tanta testa, sia nelle scelte che ti trovi davanti sia per essere forti e non farsi divorare da questa realtà. Quando ero giovane ho rifiutato lavori importanti e quelle sono occasioni che non ritornano!»
Nella realtà di tutti i giorni Vanessa non è come appare nelle foto prodotte nei set fotografici. Il suo è uno stile semplice, quasi acqua e sapone, pronta a giocare con i suoi cani e a divertirsi in compagnia dei suoi amici. Vanessa ci ha insegnato oggi che si può fare la modella, senza dover stravolgere la propria personalità! Adesso non siete curiosi di vedere i suoi scatti? Vi aspetta il suo profilo Instagram!

Instagram: @vanessaberti

di GIULIA BASAGNI

GIULIA BASAGNI

Avete presente la sensazione di un fiume in piena, che niente e nessuno è in grado di fermare?
Ecco questa sono io, Giulia Basagni, 26 anni, laureata in Comunicazione, media e giornalismo, piena di energia e vitalità.
Pronta ad accogliere ogni avventura a braccia aperte, curiosa, affascinata dai nuovi spazi e con gli occhi attenti a guardare oltre.

Post Correlati