Un insopportabile ronzio...

Il cane, il migliore amico dell’uomo. Millenni di storia condivisa, di passi camminati insieme, di avventure vissute, di affetto, di complicità. Eppure non sempre siamo in grado di comprendere i bisogni del nostro amico a quattro zampe e di rispondere alle sue aspettative.
A volte vorremmo solo portarlo a fare una passeggiata, e lui ci strattona di qua e di là rendendola un incubo. A volte rientriamo a casa stanchi, e lui è lì ad accoglierci con un pezzo della nostra scarpa nuova in bocca. A volte ci fa proprio arrabbiare, perché non capisce dove si fanno i bisogni e sporca il tappeto di zio Mauro oppure fa scappare gli ospiti saltandogli addosso come un canguro. Comportamenti che ci sembrano così problematici da rendere sgradevole questa convivenza e che non sappiamo come risolvere. Situazioni che ci allontanano e ci fanno quasi passare la voglia di stare insieme. Perché in fondo, siamo noi che ci occupiamo di loro tutti i giorni. Noi che gli compriamo la pappa, li portiamo a spasso e ci giochiamo con la pallina. Noi che decidiamo e loro che dovrebbero solo obbedire. Sono cani, no?
Ma poi c’è quella volta in cui ci sentiamo tristi e un naso umido si piazza sotto al palmo della nostra mano, scodinzolando con discrezione. Quella in cui siamo molto nervosi, e il nostro cane fa il pagliaccio per tirarci su. Quella in cui fuori è freddo e, in fondo, non c’è niente di meglio di un muso morbido da accarezzare leggendo un buon libro. E in un attimo ci ricordiamo perché abbiamo deciso di condividere la nostra vita con un lui. E allora, come possiamo aiutarlo a capire quali sono i comportamenti migliori e quali quelli da evitare? La prima cosa da fare è osservarlo, nei momenti di maggiore tranquillità, e capire chi è: sapere cosa lo spaventa, cosa gli piace, cosa lo fa divertire, ci aiuterà a dargli sempre la ricompensa migliore e a premiare le cose giuste che fa. Rendere il nostro rapporto più sereno, è la strada migliore per superare insieme le difficoltà!

Dott.ssa Laura Andreoli, medico veterinario dell’Ambulatorio Veterinario Associato “Rossi e Andreoli”. Laura, originaria di Roma, si è innamorata del Casentino. Vive a Capolona da oltre vent’anni, dove ha trovato lavoro
e famiglia.

Hai un dubbio o una curiosità? Scrivi alla nostra veterinaria e il tuo potrebbe essere l’argomento del prossimo articolo: redazione @wearearezzo.it

Post Correlati